venerdì 17 marzo 2017

LETTURE: L'irresistibile promessa della felicità di Micaela Jary #17


Lunghezza stampa: 300
Editore: Giunti (18 giugno 2014)

Sinossi:
Ogni giorno Anna vede sfilare davanti a sé i ricchi clienti della casa d’aste di Monaco dove lavora come storica dell’arte. Di fronte alle loro vite scintillanti, la sua condizione di madre single, mollata dal padre di sua figlia senza aiuto né sostegno, appare piuttosto sconfortante. Ma non sa che il destino a volte è capriccioso e le sta riservando una serie di sorprese che non avrebbe mai e poi mai immaginato: un prezioso dipinto impressionista, svanito misteriosamente durante la Seconda guerra mondiale, ricompare all’improvviso nelle mani di un’ereditiera americana. Anna, chiamata a fare una perizia del quadro, ha dei forti dubbi sulla sua autenticità ma, ammaliata dall’erotismo che emanano i due amanti sulla tela, avvinti in un amplesso appassionato, decide di andare più a fondo. Le sue ricerche la condurranno a Londra, dove l’affascinante gallerista Oliver Richardson deciderà di accompagnarla in un viaggio lungo le coste selvagge della Cornovaglia, per raggiungere suo nonno, uno dei maggiori esperti del pittore. Ma l’incontro con il vecchio Henry Richardson porterà la donna molto più lontano: nella Berlino del 1946, in un passato oscuro che risveglierà in lei ricordi sopiti della propria storia familiare. Che cosa lega l’amore proibito degli amanti del quadro alla vita di Anna? E che cosa implica questa scoperta? 
Un romanzo ricco di forti emozioni. Un’altra voce esplosiva della narrativa romantica Giunti.

Recensione:
Questo libro mi ha attirato subito per la copertina...mi piace moltissimo con quel tappeto di fiori rosa...poi con la parola promessa posso spuntare un'altra parola per la The Hunting Word Challenge...

Sinceramente quando l'ho iniziato a leggere, mi aspettavo qualcosa di diverso, forse più leggero, più frivolo, invece è un libro che ti entra dentro...un libro ambientato nel presente con fortissimi legami nel passato, in Germania nel secondo dopo guerra....in una Germania sconfitta e occupata da Russi, Inglesi e Americani.
Un libro che racconta la vita dei tedeschi appena finita la Seconda Guerra Mondiale, uomini e principalmente donne che magari non hanno chiesto una guerra, ma che ne subiscono le conseguenze, come popolo sconfitto...
E' un libro, delicato e dolce, che ripercorre la storia di amicizia e amore dal passato ai giorni nostri, come questi sentimenti possono sopravvivere nonostante il tempo e la distanza, o le diverse origini.
E' la storia di un quadro, delle sue origini e di come può essere sopravvissuto ai furti che gli eserciti occupanti hanno fatto a guerra finita, ma il quadro che Anna si ritrova in mano dopo così tanti anni è autentico o una copia? Per scoprirlo deve percorrere chilometri e andare in Inghilterra...dove scoprirà tanto sul suo passato, su sé stessa e sull'amore...

La parte che ho amato maggiormente di questo libro è quella dei racconti del dopo guerra in Germania, è "viva", vissuta, intensa...e tutto questo viene trasmesso anche al lettore.

Con questa lettura partecipo a:
The Hunting Word Challenge - parola PROMESSA
The Goose Reader Challenge - Leggi un'opera prima
Il giro del mondo in 80 libri - Febbraio - NUOVA ZELANDA - Leggi un romanzo d'esordio

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento