venerdì 21 aprile 2017

LETTURE: Uomini che odiano le donne di Stieg Larsson #24


Lunghezza stampa: 676

Editore: Marsilio 

Sinossi:
Da molti anni, la nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger è scomparsa senza lasciare traccia. Il corpo non è mai stato ritrovato. Quando, ormai vecchio, Vanger riceve un dono che riapre la vicenda, incarica Mikael Blomkvist, noto giornalista investigativo, di ricostruire gli avvenimenti e cercare la verità. Aiutato da Lisbeth Salander, abilissima hacker, Blomkvist indaga a fondo la storia della famiglia Vanger, ma più scava, più le scoperte sono spaventose.

Recensione:
Uomini che odiano le donne è il primo libro della trilogia Millenium di Stieg Larsson, e devo dire che non la conoscevo, ma che mi ha appassionato tantissimo...tanto che ho già preso in prestito gli ultimi due libri in biblioteca.
Ho iniziato a leggere questa trilogia grazie alla challenge di lettura Leggendo SerialMente, poiché era una serie di quelle proposte da loro da leggere in questo trimestre.
Quando ho iniziato a leggere questo libro, mi sono un po' spaventata dal numero delle pagine, ho pensato che non ce l'avrei mai fatta...e invece terminato in una settimana circa... 
Inizialmente il libro mi ha un po' spaesata, perché parlava di vicende di cui non vedevo il nesso con la sinossi del libro, ma che aiutano molto a interpretare i personaggi, a comprenderne il carattere e ad apprezzarli per quello che sono! Anche se a essere sincera il personaggio di Mikael mi sembra un po' troppo uno che salta da un letto ad un altro.
Erika è l'unica persona che non ho amato particolarmente...non so bene spiegare perché, ma è una sensazione così a pelle...forse il fatto del triangolo non mi entusiasma particolarmente!
Una volta delineati i personaggi principali, però il libro parte alla grande, con un crescendo di eventi, di scoperte che ti rendono la lettura indispensabile, non si può pensare di abbandonare a metà...e devo dire che il libro non è affatto scontato, io fino alla fine sono rimasta con il fiato sospeso per capire cosa è realmente successo...
Larsson in questo libro riesce a mantenere attivo e costante il livello di attenzione del lettore...e spero vivamente che sia così anche per gli altri due romanzi.
Ho apprezzato tantissimo gli incipit delle tre parti che compongono il libro:
  1. In Svezia il 18% delle donne al di sopra dei quindici anni è stato minacciato almeno una volta da un uomo
  2. In Svezia il 46% delle donne al di sopra dei quindici anni è stato oggetto di violenza da parte di un uomo
  3. In Svezia il 13% delle donne è vittima di violenze sessuali al di fuori di relazioni sessuali
rendono il lettore ancora più coinvolto nella lettura.
Certo che dopo aver letto questo libro, forse molte donne hanno rinunciato ad andare in Svezia, anche se credo che la realtà qui da noi non sia meno grave...


Con questa lettura partecipo a:
A presto!

Nessun commento:

Posta un commento