venerdì 21 aprile 2017

LETTURE: La casa delle foglie rosse di Paullina Simons #25


Lunghezza stampa: 414

Editore: HarperCollins Italia

Sinossi:
Conni, Albert e Jim sono inseparabili fin dal primo anno di università: vivono, studiano e giocano a basket insieme, legati da un'amicizia totalizzante che ruota intorno all'anima del loro gruppo, la bellissima Kristina Kim, ma che negli ultimi tempi inizia a dare segni di cedimento. Quando il corpo di Kristina viene trovato nudo e semisepolto dalla neve nei boschi che circondano il college, tocca a Spencer O'Malley far luce sulle circostanze poco chiare di una morte che lo turba profondamente, forse per via dell'istintiva affinità che ha provato nei confronti della vittima nel momento stesso in cui l'ha conosciuta, pochi giorni prima. Com'è possibile che nessuno di quegli amici così stretti abbia denunciato la sua scomparsa? O'Malley è sicuro che la chiave di tutto sia lì, nei rapporti intricati e per certi versi inquietanti tra i quattro ragazzi, e le sue domande insistenti portano alla luce una rete di segreti, gelosie, reticenze e mezze verità che vanno ricomposti pezzo per pezzo, come un puzzle misterioso e complesso in cui ogni rivelazione è più scioccante della precedente.

Recensione:
Ho partecipato all'iniziativa "Libri in viaggio" indetta dalle ragazze che hanno organizzato la reading challenge Il giro del mondo in 80 libri, e questo libro mi è arrivato proprio nel momento opportuno per spuntare un paese per il mese di aprile...
Per me è il primo libro di questa autrice e devo dire che mi è piaciuto molto il suo stile di scrittura, perché nonostante i temi trattati dal libro non siano leggeri rende tutto fluido e si legge meravigliosamente. All'interno del libro troviamo tantissimi sentimenti drammi, passione, amori impossibili e travagliati, gelosia...e tutti trattati meravigliosamente.

Già dalle primissime pagine, la grande amicizia che sembra legare Kristina con Conni, Jim e Albert, mostra le sue crepe, e non è tutto rosa e fiori come vogliono fare apparire...il loro è un rapporto incentrato sulle bugie, sui sotterfugi...
Il romanzo non entra subito nel vivo, ma i primi capitoli servono per conoscere i personaggi e le loro interazioni, ma fin da subito devo essere sincera non ho provato simpatia per nessuno di loro, nonostante la storia mi sia piaciuta tantissimo, non ho provato quel trasporto emotivo che ho provato per altri personaggi...
Le bugie non finiscono però con la morte di Kristina, trovata nuda sotto la neve, ma continuano...perché per Conni, Jim e Albert raccontare la verità al detective è una cosa difficile...
Il libro continua in un crescendo finale che vi lascia con il fiato sospeso, ma che lascia purtroppo anche molti interrogativi...

Con questo libro partecipo a:
  • Il giro del mondo in 80 libri - APRILE - Turchia - Leggi un libro con la copertina prevalentemente rossa
  • Reading Challenge GLDN - Un libro con un colore nel titolo

A presto!

LETTURE: Uomini che odiano le donne di Stieg Larsson #24


Lunghezza stampa: 676

Editore: Marsilio 

Sinossi:
Da molti anni, la nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger è scomparsa senza lasciare traccia. Il corpo non è mai stato ritrovato. Quando, ormai vecchio, Vanger riceve un dono che riapre la vicenda, incarica Mikael Blomkvist, noto giornalista investigativo, di ricostruire gli avvenimenti e cercare la verità. Aiutato da Lisbeth Salander, abilissima hacker, Blomkvist indaga a fondo la storia della famiglia Vanger, ma più scava, più le scoperte sono spaventose.

Recensione:
Uomini che odiano le donne è il primo libro della trilogia Millenium di Stieg Larsson, e devo dire che non la conoscevo, ma che mi ha appassionato tantissimo...tanto che ho già preso in prestito gli ultimi due libri in biblioteca.
Ho iniziato a leggere questa trilogia grazie alla challenge di lettura Leggendo SerialMente, poiché era una serie di quelle proposte da loro da leggere in questo trimestre.
Quando ho iniziato a leggere questo libro, mi sono un po' spaventata dal numero delle pagine, ho pensato che non ce l'avrei mai fatta...e invece terminato in una settimana circa... 
Inizialmente il libro mi ha un po' spaesata, perché parlava di vicende di cui non vedevo il nesso con la sinossi del libro, ma che aiutano molto a interpretare i personaggi, a comprenderne il carattere e ad apprezzarli per quello che sono! Anche se a essere sincera il personaggio di Mikael mi sembra un po' troppo uno che salta da un letto ad un altro.
Erika è l'unica persona che non ho amato particolarmente...non so bene spiegare perché, ma è una sensazione così a pelle...forse il fatto del triangolo non mi entusiasma particolarmente!
Una volta delineati i personaggi principali, però il libro parte alla grande, con un crescendo di eventi, di scoperte che ti rendono la lettura indispensabile, non si può pensare di abbandonare a metà...e devo dire che il libro non è affatto scontato, io fino alla fine sono rimasta con il fiato sospeso per capire cosa è realmente successo...
Larsson in questo libro riesce a mantenere attivo e costante il livello di attenzione del lettore...e spero vivamente che sia così anche per gli altri due romanzi.
Ho apprezzato tantissimo gli incipit delle tre parti che compongono il libro:
  1. In Svezia il 18% delle donne al di sopra dei quindici anni è stato minacciato almeno una volta da un uomo
  2. In Svezia il 46% delle donne al di sopra dei quindici anni è stato oggetto di violenza da parte di un uomo
  3. In Svezia il 13% delle donne è vittima di violenze sessuali al di fuori di relazioni sessuali
rendono il lettore ancora più coinvolto nella lettura.
Certo che dopo aver letto questo libro, forse molte donne hanno rinunciato ad andare in Svezia, anche se credo che la realtà qui da noi non sia meno grave...


Con questa lettura partecipo a:
A presto!

CREA IL TUO KIT: kit di Aprile

Buongiorno!
Scusate la lunga assenza, ma è un periodo piuttosto impegnativo, tra lavoro, bambini, seguire la squadra di basket, aiutare mia sorella nel trasloco...insomma peccato che le giornate siano solo di 24 ore! 
Questo mese ho creato il kit di Aprile con un molto ritardo...ma ho già diverse idee in mente...ho provato a fare il video per mostrarvelo ma purtroppo il mio telefono non ne vuole sapere...quindi vi dovrete accontentare delle foto 😜

Qui potete trovare la moad bord pensata per noi da Angela & Giorgia


Adoro questi colori...sui toni del rosa, del celeste...questo è il mio kit nell'insieme:


Ed ora i dettagli:






Ed ora inizio subito a lavorare con questo kit, dato che ho alcune idee da realizzare 😉

A presto!!

giovedì 20 aprile 2017

SWAP: Scambio tipico [ricevuto]

Ciao a tutti!
Nel forum ASI ci sono sempre iniziative bellissime...ormai dovreste averlo capito...e una di queste è lo Scambio Tipico che consiste nell'inviare alla propria abbinati dei prodotti tipici del proprio territorio...un modo virtuale per assaggiare le delizie di tutta Italia...

La mia abbinata questa volta era Chiara di Genova ed ecco qua le delizie che mi ha inviato:


E' finito quasi tutto...devo solo provare la ricetta con la farina di ceci 😉

Ovviamente da furbona non ho fotografato quello che ho inviato io a Chiara...

A presto!